Svolgere il tirocinio

IN COSA CONSISTE

l tirocinio offre un'importante occasione per mettere alla prova quanto appreso durante il percorso formativo ed entrare in un contatto vivo col mondo del lavoro. Lo studente deve prestare 250 ore lavorative (corrispondenti a 10 crediti) presso un'azienda, un ente pubblico o privato, un'associazione o una cooperativa che svolga attività attinenti alla comunicazione.

QUANDO SVOLGERLO

Lo studente lo può svolgere di norma nel secondo anno e, in ogni caso, se ha già conseguito almeno 30 crediti negli insegnamenti della Laurea magistrale.

QUALI SONO I PASSI DA FARE

Qualche mese prima
È opportuno consultare il Vademecum per l’attivazione dei tirocini pubblicato alla pagina Tirocini e Stage. La ricerca di proposte può essere effettuata nello Sportello internet alla voce Opportunità, che comprende anche la funzionalità Candidati, attraverso la quale si invia il proprio curriculum. Specifiche proposte sono pubblicate sulla pagina Tirocini del Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione. La docente referente (prof.ssa Micol Pizzolati) segnala opportunità di particolare interesse per gli studenti di CIE.

Circa un mese prima dell'inizio del tirocinio

Una volta che il soggetto ospitante scelto comunica il suo interesse per il tirocinante, lo studente/la studentessa contatta la docente referente (micol.pizzolati@unibg.it) e durante un colloquio si verifica l’adeguatezza del tirocinio proposto, si individua il docente supervisore (un docente di CIE, col quale si sia già dato un esame e che si dichiari disponibile a seguire il tirocinio) e si definisce il progetto di tirocinio frutto di un confronto anche con il tutor del soggetto ospitante.

La presentazione del progetto formativo 

Il progetto formativo, compilabile dal soggetto ospitante sullo  portale Sportello Internet, deve essere poi sottoscritto dal docente supervisore e dal referente del soggetto ospitante (il tutor interno all’ente o all’azienda ospitante che affiancherà il tirocinante) e consegnato all’Ufficio Tirocini almeno una settimana prima dell’inizio del tirocinio.

La convenzione

La convenzione è un atto stipulato tra l’Università e il soggetto ospitante che consente a quest’ultimo di accogliere nostri studenti e studentesse come tirocinanti. Qualora non sia stata attivata precedentemente, deve essere stipulata prima dell’inizio del tirocinio sullo Sportello Internet consegnata all’Ufficio Tirocini insieme al progetto formativo.

Durante il tirocinio 

Il/la tirocinante deve tenere aggiornato il registro di tirocinio, scaricabile dalla pagina Tirocini del Dipartimento, indicante le ore e le attività effettivamente svolte. Dopo le prime 30 ore di tirocinio e con cadenza periodica, scrive al docente supervisore per relazionare brevemente sulle attività che sta svolgendo.

Durata e periodicità del tirocinio

Il calendario e l’orario di svolgimento del tirocinio vengono fissati su accordo del/la tirocinante e del soggetto ospitante. Il tirocinio ha di solito una durata di almeno due, tre mesi. In ogni caso, la sua durata massima è di sei mesi.

Alla conclusione

Al termine del tirocinio occorre completare il registro e compilare il documento di registrazione, farli sottoscrivere al docente supervisore e al referente del soggetto ospitante, e consegnarli all’Ufficio Tirocini entro due mesi dal termine dell’esperienza o, al massimo, un mese prima dalla data di discussione della tesi di laurea alla segreteria studenti.

Per maggiori dettagli consultate il Regolamento di Ateneo per i tirocini o rivolgetevi al tutor o docente referente.